Carta di Identità Elettronica (C.I.E.)

Dal 30 luglio 2018 anche i cittadini di Viverone potranno ottenere la carta d'identità elettronica (C.I.E.)

Il nuovo metodo di rilascio prevede che i Comuni di residenza ricevano le richieste dei cittadini e le inseriscano in un sistema informatico fornito e gestito esclusivamente dal Ministero dell'Interno.

Una volta acquisiti i dati, la fotografia e le impronte digitali dell'utente, gli operatori comunali invieranno telematicamente la richiesta di emissione della C.I.E. al Ministero dell'Interno, il quale, attraverso il Poligrafico dello Stato, emetterà la Carta di Identità Elettronica e la recapiterà in Comune entro 6 giorni lavorativi .

Solo in casi previsti dal Ministero, verificabili e di estrema urgenza (salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche) sarà possibile ottenere ancora la Carta di Identità cartacea.

Soprattutto all'inizio è prevedibile un allungamento dei tempi di acquisizione dei dati, dal momento che occorre acquisire elettronicamente la foto e le impronte digitali dell'interessato (mediamente dai 20 ai 40 minuti). Per questo motivo, per poter ottenere la Carta di Identità Elettronica, occorre fissare un appuntamento (anche telefonico) presso l'Ufficio Anagrafe del Comune .

Le nuove C.I.E., della dimensione di un bancomat e dotate di molti sistemi di sicurezza, hanno la stessa durata delle carte attuali e, inizialmente, potranno essere rilasciate solo alla scadenza di quella posseduta o, previa denuncia, in caso di furto, smarrimento e deterioramento. Il loro costo, che comprende le spese di spedizione, in caso di rinnovo è di € 22,00 mentre il costo del duplicato in caso di deterioramento o smarrimento è di € 27,00. In realtà il costo sarebbe stato leggermente superiore (€ 22,21 ed € 27,37), ma l'amministrazione comunale ha ritenuto, con la deliberazione della Giunta n. 69 del 25.06.2018, di ridurlo alla cifra intera.

Una volta ricevuto l'appuntamento, per richiedere la C.I.E. è necessario presentarsi all'Ufficio Anagrafe con:

  • la carta di identità scaduta, o in scadenza nei successivi 6 mesi (oppure la denuncia di smarrimento o furto se non più in possesso della stessa)
  • n. 1 fototessera RECENTE e conforme alle disposizioni del Ministero dell’Interno (per maggiori informazioni clicca qui)
  • il codice fiscale
  • il titolo di soggiorno in corso di validità se cittadino straniero

All’atto della richiesta di emissione della Carta d’identità Elettronica, il cittadino, come già avveniva per la carta d'indentità cartacea,  può esprimere il consenso/diniego alla donazione degli organi. Tale scelta sarà inserita nel database del Ministero della Salute che permetterà ai medici del Coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di Organi e Tessuti di consultare, in caso di possibile donazione, la dichiarazione di volontà.

Per informazioni più dettagliate sulle modalità di rilascio e sulle funzionalità del documento è possibile consultare il sito http://www.cartaidentita.interno.gov.it

Vai alla pagina:Portale comunale

Vai alla pagina:Canali tematici