Detrazione spesa mensa scolastica

Le spese sostenute per la mensa scolastica sono ricomprese tra quelle “per la frequenza di scuole dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione”, che danno diritto alla detrazione Irpef del 19% (articolo 15, comma 1, lettera e-bis, Tuir).

La spesa può essere documentata mediante la ricevuta del bollettino postale o del bonifico bancario intestata al soggetto destinatario del pagamento e deve riportare nella causale l’indicazione del servizio mensa, la scuola di frequenza e il nome e cognome dell’alunno. Se è previsto il pagamento in contanti o con altre modalità (ad esempio, bancomat) o l’acquisto di buoni mensa in formato cartaceo o elettronico, la spesa potrà essere documentata mediante attestazione, rilasciata dal soggetto che ha ricevuto il pagamento o dalla scuola, che certifichi l’ammontare delle spesa sostenuta nell’anno e i dati dell’alunno o studente. Tale attestazione è esente da imposta di bollo (circolare n. 18/E del 6 maggio 2016, paragrafo 2.1).

Previa richiesta da parte dei genitori, l'Ufficio Istruzione provvederà al rilascio dell'attestazione. Si invitano pertanto i genitori a richiedere il relativo documento a mezzo telefonico al numero 0161.987021 int. 5 oppure int. 2, di persona durante gli orari di apertura al pubblico oppure a mezzo mail all'indirizzo demografici.viverone@ptb.provincia.biella.it.

A partire dall'anno 2018, vista la presenza per l'intero anno dei buoni mensa elettronici, le attestazioni saranno scaricabili direttamente dal Portale dei Genitori con le credenziali già in uso per le ricariche online del conto mensa.